Fuorisalone per gourmet con eventi food, design ed ecodigital da non perdere

Fuorisalone per gourmet con eventi food, design ed ecodigital da non perdere

La “Milano Design Week” fino al 23 aprile 2023, offre tanti eventi golosi e sostenibili aperti al pubblico.

Un’edizione speciale, dal 17 al 23 aprile, per la Milano Design Week 2023 con oltre mille appuntamenti nel Fuorisalone.





Una edizione, che vedrà il taglio del nastro da parte della premier Giorgia Meloni, con tanta voglia a di conoscere, scoprire e incontrarsi alla Fiera di Rho e con un Fuorisalone di tanti eventi che invaderà tutti i distretti del design.

Tante le mostre a tema cibo e sostenibilità ambientale che animeranno ristoranti e spazi temporanei, che rifioriscono per l’occasione.

Cominciamo ad elencare alcuni appuntamenti di Fuorisalone iniziando da quello che si presenta come l’iniziativa più innovativa in difesa del clima.

“Unique Design for Planet”

Martedì 18 pomeriggio ci sarà l’inaugurazione di “Unique Design for Planet. Oasi Biophilica” un’installazione Ecodigital presso la Gallery di Superstudio Più in via Tortona 27 a Milano.

Parte proprio da Milano una installazione e mostra itinerante in favore di Esg e Agenda 2030 che avrà un momento di confronto tra Massimo Sertori – Assessore agli Enti locali, Montagna, Risorse energetiche, Utilizzo risorsa idrica, Alfonso Pecoraro Scanio – Presidente Fondazione UniVerde, Fabrizio Capaccioli – AD Asacert e Vicepresidente Green Building Council Italia, Alessandro De Felice Chief Risk Officer – Prysmian Group, Sergio Tortelli Sustainable Solutions Manager & Growth, Calcestruzzi e Mattia Mariani, Operations Director Building Performance Group – Deerns Italia.

Si tratta di un’Installazione Artistica e Mostra Itinerante che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica e il mercato sul problema del Climate Change e sul contributo positivo dei nuovi criteri ESG e dell’Agenda 2030, per l’adattamento e la transizione ecologica e digitale. Un progetto curato da Massimiliano Mandarini, biophilic designer, architetto, curatore ed esperto di Sostenibilità. 

Un Progetto che vuole immaginare «Futuri Possibili tra reale e il Metaverso» dove il Design dialogherà tra l’unicità dell’Universo umano e la Madre Terra, cercando di trovare soluzioni e innovazioni inclusive per ambienti di vita e di lavoro con al centro la persona e soluzioni innovative circolari e sostenibili per un Futuro ad impatto sociale ed ambientale per la rigenerazione urbana e per le Human Communities. 

L’installazione è un’Oasi biophilica, un concept “giardino poetico” dove natura e tecnologia si incontrano quale nuovo paradigma e strumento chiave per supportare il cambiamento e la trasformazione delle nostre città e comunità, sempre più orientate al benessere e all’healthy living e, al contempo, a soluzioni e tecnologie per la mitigazione degli effetti dei mutamenti climatici.

Serata “tutta siciliana” e poi dissetiamoci con una Birra e la Sicilia col mosaico delle meraviglie

Birra Messina sarà presente il 21 e il 22 aprile, nella splendida cornice dei Chiostri di Sant’Eustorgio (Corso di Porta Ticinese 95) con il Bar Meravigghia: uno spazio aperto, nel cuore di Milano, in cui i visitatori saranno circondati da installazioni uniche e potranno vivere esperienze autentiche sorprendenti.

I chiostri che ospitano il bar sono impreziositi da installazioni iconiche tra le quali è possibile gustare il tradizionale cibo siciliano sorseggiando Birra Messina Cristalli di Sale. 

Nella due giorni, tra le 17:30 e le 23:00, il locale darà vita ad una serata “tutta siciliana”, con ospiti d’eccezione come Colapesce Dimartino (21 e 22 aprile) e Marco De Vincenzo (22 aprile).

Nei due giorni sarà possibile prendere parte alla decorazione delle piastrelle che andranno a comporre il “mosaico di meraviglie”, sotto la guida di Ester Ferrigno e Antonio Fratantoni, artisti siciliani che hanno disegnato per Birra Messina i nuovi bicchieri in edizione limitata.

I nuovi menù (e l’happy hour) del BistRo Aimo e Nadia

BistRo

Per gli appassionati del design e della bellezza il BistRo Aimo e Nadia, in via Bandello, è a prescindere un posto dove andare. 

Questo spazio curato da Rossana Orlandi in collaborazione con Etro resta tra i più eclettici di Milano, e durante la settimana del design il menù – anzi, i menu – saranno ancora più speciali.

La nuova giovane chef al timone di BistRo, Sabrina Macrì, ha pensato a nuovi piatti dalla colazione alla cena: si parte con caffè e cappuccini, si continua con un menu fresco e sfizioso per pranzo e, prima di cena (con il consueto menu alla carta), c’è un appuntamento speciale ciascuna delle sere della Design Week con un aperitivo a base di cocktail speciali come Coffee Negroni, Spritz all’Italiana, Sour ai Lamponi, Paloma, rigorosamente accompagnati da un piattino di stuzzichini.

Se avete fame in altri orari c’è sempre qualcosa di buono da spizzicare, dalla insalate alla parmigiana, e poi focacce e quiche.
www.bistroaimoenadia.com

Terrazza Prosecco in via Cadolini 10

Debutta il Prosecco Doc, con la “Terrazza Prosecco” all’interno dell’hub culturale di House of Mediterraneo. Una rassegna dove bollicine, design e musica scandiranno il ritmo frenetico delle giornate in un’esperienza sensoriale all’insegna della convivialità e dell’intrattenimento.

Un parterre di eventi unici per celebrare il legame tra vino e bellezza attraverso una nuova ed inedita presenza di Prosecco DOC a Milano. 

Nelle serate di martedì 18 e giovedì 20 aprile la Terrazza sarà aperta a tutti dalle ore 18:00 alle 20:00 per degustare un calice di bollicine a ritmo del Dj Set di Emma Iovino; mentre le altre giornate vedranno ospiti del calibro di Dargen D’Amico, Roy Paci e lo Chef Federico Sisti.

illycaffè collabora con Kartell 

La sedia sostenibile di Kartell per illy

La presenza di Illy a Milano si concretizza in diversi appuntamenti dentro e fuori il Salone del Mobile.

Numerose le collaborazioni con il mondo del design – Kartell, Molteni&C, UniFor, Moroso, Dedon, Lissoni & Partners.

La collaborazione tra illycaffè e Kartell sarà al centro dell’installazione del flagship store illy di Via Monte Napoleone. L’allestimento è interamente dedicato alla collezione di sedie realizzate da Kartell utilizzando le capsule riciclate illy.

Lo stesso procedimento di riciclo è stato applicato alla poltroncina Eleganza, disegnata da Philippe Starck. 

Due eccellenze del Made in Italy unite per contribuire alla sostenibilità del pianeta attraverso il rafforzamento di modelli di produzione di economia circolare.

Guido Tommasi Editore in largo Richini

“Sapor Concerto” è l’allestimento curato da Marco Marzini Designer per il bookshop di Guido Tommasi Editore in largo Richini. Lo spazio grafico gioca con il bianco e il nero, attraverso metafore che giocano. 

Con la cucina, la letteratura e la musica. “I simboli musicali, stanchi di rimanere imbrigliati tra le righe del pentagramma, faranno un bel tuffo nel mondo dell’editoria gastronomica: Si creeranno così opere nuove, pietanze espressive, risotti mantecati con brio e aperitivi andanti, ma non troppo”. 

Niente ristoranti, quindi, ma le parole d’ordine Fuorisalone e Milano Design Week sono rispettate.

Brindisi il 17 aprile alle 18. Invece il 20 aprile, alle ore 18, Samuele Ambrosi, un protagonista della miscelazione e del bartending nel mondo del gin, presenterà Anthologin, il suo ultimo libro. Un excursus fra storia ed economia, tecnica, letteratura e personaggi storici, per tracciare un quadro completo e aggiornato sul gin. Cook Book Shop Guido Tommasi. Largo Francesco Richini, 14 – Milano

“The City of Lights” by Rivington con un inedito cocktail

La Design Week meneghina si celebra al Rivington con un inedito cocktail: The City of Lights”,  il fil rouge tematico di quest’anno.

Un drink dedicato alla città di Milano, dal carattere deciso, caratterizzato da un mix di colori e di luce. L’intreccio agrodolce tra Campari e Vermouth con l’aggiunta di whisky rende “The City of Lights” un cocktail ricco e intrigante.

Da sorseggiare a uno dei tavoli del Rivington, il ristorante di ispirazione newyorkese, da cui si può godere una delle viste più mozzafiato della città tra i grattacieli di Porta Nuova, incorniciati dalle vetrate a tutt’altezza.

A firmare il drink è Amit, Bartender del locale.

Leave a Reply